CALCIO: PER PRODI 'BUFERA SERIA' E PROPONE LETTA COMMISSARIO FIGC/RIEPILOGO (7)
CALCIO: PER PRODI 'BUFERA SERIA' E PROPONE LETTA COMMISSARIO FIGC/RIEPILOGO (7)
RONCHI, NUOVA LEGGE SU CONTRATTAZIONE COLLETTIVA DIRITTI TV

(Adnkronos) - Per l’esponente di An, “quello che sta emergendo e’ uno scandalo morale. La politica ha fatto il suo, mentre il mondo dello sport parlava e non faceva. E’ gia’ pronto un nuovo disegno di legge’’ sulla contrattazione collettiva dei diritti televisivi: ‘’Bisogna cancellare una legge sbagliata, e bisogna fare meno chiacchiere. Di commissioni di inchiesta ne abbiamo fatte tante, ora servono interventi drastici e radicali per dare credibilita’ al mondo del calcio. Noi di An da anni sosteniamo che e’ necessaria una svolta radicale, ma abbiamo predicato nel deserto. Solo con Lolli e Cento abbiamo fatto una battaglia bipartisan. Mi impegno a fare atti. Io sostengo l’autonomia del mondo dello sport, ma loro devono essere in grado di darsi regole certe. Dobbiamo abrogare una legge sbagliata e regalare al mondo dello sport una cornice entro cui il mondo dello sport dovra’ darsi regole’’.

Anche Maurizio Gasparri, dell’esecutivo di An, ha commentato la vicenda: “Bisogna puntare un grande faro sul mondo del calcio. Troppi soldi, troppi interessi hanno portato a questa autentica degenerazione. Si’ al varo di una rapida inchiesta parlamentare che possa difendere quello che e’ un patrimonio popolare violato da troppi mestatori e da troppi potentati’’.

Per l’esponente di An, “bisogna anche sospendere l’assegnazione dei titoli di questa stagione e capire se gli scudetti degli anni passati, vinti soprattutto da una certa squadra sono frutto di meriti sportivi che nessuno intende negare in assoluto, o di pratiche di altra natura, che vanno stroncate una volta per tutte. Troppi intrecci torbidi, troppe complicita’. Il commissariamento del mondo del calcio e’ urgente ma si rende necessaria anche una approfondita analisi, nelle sedi parlamentari’’. Paolo Cento, coordinatore dei Verdi, ha spiegato: “La mia posizione e’ chiara: adesso bisogna sospendere tutti i vertici e commissionare la Federcalcio. Il nome di Gianni Letta? Non vorrei che fosse un altro incrocio di conflitto di interesse, anche se meno esplicito’’. (segue)

(Pol/Opr/Adnkronos)