GOVERNO: ROBILOTTA, DUBBI SU AMATO CONFERMANO OSTRACISMO VERSO SOCIALISTI
GOVERNO: ROBILOTTA, DUBBI SU AMATO CONFERMANO OSTRACISMO VERSO SOCIALISTI
RIFLETTERE SU COME COSTRUIRE UN'AREA RIFORMISTA NELLA SINISTRA ITALIANA

Roma, 12 mag. (Adnkronos) - ‘’Ieri ho scritto a Giuliano Amato per manifestargli la mia solidariet per il modo in cui stato trattato dal maggior partito della coalizione di centrosinistra. Amato infatti, a mio avviso, aveva tutte le caratteristiche per essere un ottimo presidente bipartisan, chiaramente senza togliere nulla al neoeletto capo dello Stato Giorgio Napolitano. Il fatto che oggi, anche attraverso i giornali, qualcuno metta in dubbio che Amato possa entrare al governo in quanto i dirigenti Ds sostengono che non mai stato dalla loro parte, la prova di come verso i socialisti ci sia ancora ostracismo da parte di qualcuno. Quasi come se si ripetesse la vecchia storia che aveva per protagonisti Bettino Craxi ed Enrico Berlinguer. Ci dovrebbe far riflettere tutti i dirigenti socialisti vecchi e nuovi, Giuliano Amato incluso, sul fatto che forse non stata certamente utile la dispersione in mille rivoli degli eredi del Psi’’. E’ quanto si legge in un articolo dell’esponente della Rosa nel pugno, Donato Robilotta, che sara’ pubblicato sull’Avanti! di domani.

‘’Forse adesso, partendo proprio dalla vicenda che investe il compagno Amato -spiega- sar possibile fare una seria riflessione su come ricostruire un’area socialista e riformista all’interno della sinistra italiana. In questo modo, si potrebbe rilanciare il problema della ricomposizione della diaspora, magari realizzando l’unit socialista attraverso un soggetto liberalsocialista che guardi con interesse anche a ci che avviene nella costruzione del Partito democratico’’.

‘’Partendo, quindi, dalla considerazione che non ci sar mai nessuna forza democratica senza una componente socialista. Per questo -auspica il consigliere regionale del Lazio- mi auguro che la Rosa nel pugno, che attualmente rappresenta il soggetto politico pi forte e rappresentativo in tal senso, non sia incompatibile col processo di unit degli ex Psi. Anzi, si chiede a personalit di spicco quali Giuliano Amato, Gianni De Michelis, Bobo Craxi e agli altri di ritrovarsi tutti nella stessa casa’’.

(Pol-Leb/Col/Adnkronos)