UDC: TABACCI, GIOVANARDI SERVILE NE PARLEREMO A CONGRESSO
UDC: TABACCI, GIOVANARDI SERVILE NE PARLEREMO A CONGRESSO

Roma, 12 mag. (Adnkronos) - "Rivendico il diritto della Costituzione di essere deputato senza vincolo di mandato, che non vuol dire fare di testa propria, ma che quando si assumono delle responsabilit politiche bisogna essere in condizioni di spiegarle". Bruno Tabacci risponde cos alle critiche di Carlo Giovanardi, che ieri lo aveva definito ‘traditore e immorale’ per non aver votato scheda bianca all’elezione del capo dello Stato. "Se Giovanardi pensa che il suo problema solo essere servile nei confronti di Berlusconi, la reazione sar ferma e dignitosa", avverte Tabacci nel corso di ‘Omnibus’ su La7.

"Se l’Udc arrivata a un lusinghiero 7% -spiega Tabacci- grande merito di Casini, ma anche del lavoro di squadra in cui ci sono sia le posizioni di Giovanardi che quelle di Tabacci" ha aggiunto, rimandando al prossimo congresso per i chiarimenti all’interno del partito. "Se il ‘contributo esplicito’ all’elezione di Napolitano sia da censurare non lo so. Fra poco ci sar un congresso e vedremo di discuterne in quella sede", conclude.

(Pol-Leb/Gs/Adnkronos)