AGRICOLTURA: CURBASTRO, L'AGRITURISMO VALORIZZA I PRODOTTI DOP
AGRICOLTURA: CURBASTRO, L'AGRITURISMO VALORIZZA I PRODOTTI DOP
IL 24 MAGGIO A TORGIANO TAVOLA ROTONDA DI AGRITURIST

Roma, 15 mag. (Adnkronos) - I prodotti a Denominazione di origine protetta possono essere promossi e valorizzati sempre di pi dalle aziende agrituristiche. Il tema sar affrontato il prossimo 24 maggio a Torgiano, in provincia di Perugia, dove si svolger una tavola rotonda di Agriturist (Confagricoltura) su “Prodotti a Denominazione d’Origine e Agriturismo”, a conclusione del V Convegno Nazionale dei Quadri Dirigenti Agriturist.

“L’agriturismo – secondo il presidente di Agriturist, Riccardo Ricci Curbastro, che sar uno dei partecipanti alla Tavola Rotonda di Torgiano - pu dare un contributo molto importante alla conoscenza dei riconoscimenti Dop e Igp, perch condivide con il prodotto “di territorio” radici di tradizione che alimentano, insieme, la cultura dell’accoglienza e la cultura del “gusto”. E condivide anche una crescente necessit di tutela dalle imitazioni (come ricorda il titolo della campagna di Agriturist), che spesso, pi degli stessi operatori legittimi, fanno leva sulla denominazione per vendere meglio prodotti e ospitalit non rispondenti ai requisiti stabiliti”.

Secondo i sondaggi di Agriturist, solo 5 consumatori su 10 hanno una idea sufficientemente chiara del significato della sigla Dop (soprattutto per assimilazione alla pi nota e “antica” Doc dei vini), mentre assai meno conosciuta la sigla Igp, interpretata correttamente da poco pi del 15% degli intervistati, met dei quali tuttavia non in grado di spiegare la differenza fra Dop e Igp.

(Sec-Arm/Col/Adnkronos)