OGM: VALUTAZIONE RISCHI, EFSA RAFFORZA COOPERAZIONE CON STATI MEMBRI
OGM: VALUTAZIONE RISCHI, EFSA RAFFORZA COOPERAZIONE CON STATI MEMBRI

Bruxelles, 15 mag. - (Adnkronos/Aki) - Dopo le polemiche su come l’Europa ha ultimamente autorizzato l’ingresso di nuovi prodotti Ogm sul suo mercato l’Efsa, l’Autorita’ europea per la sicurezza alimentare, rassicura gli Stati membri dicendosi disposta a rafforzare la cooperazione scientifica sul processo di valutazione del rischio. E’ quanto e’ emerso oggi, a margine di un incontro tra gli esperti dei Venticinque, con Svizzera e Norvegia, e i massimi rappresentanti dell’Authority Ue. Un confronto nel corso del quale il direttore esecutivo dell’Efsa e il presidente del panel dell’Efasa per gli Ogm, Herman Koeter e Harry Kuiper, hanno fornito chiarimenti su come attualmente vengono valutati i potenziali rischi per l’ambiente e per la salute umana derivati da nuovi Ogm, gettando le basi per un coinvolgimento maggiore degli Stati membri in materie controverse e delicate come quelle dell’alimentazione, dell’ambiente e del biotech.

Da parte dell’Efsa c’e’ poi la disponibilita’ a prender maggiormente in considerazione i contributi scientifici dei paesi membri sui dossier in esame e a fornire maggiori dettagli sui fondamenti scientifici alla base della valutazione del rischio. Esprimendo la propria soddisfazione per i risultati raggiunti nel confronto, Koeter ha sottolineato che l’indipendenza del panel, gli esperti Efsa che esaminano scientificamente le domande di immissione di nuovi Ogm, e’ ‘‘la forza stessa del panel, nonche’ una pietra miliare dell’Efsa’’. Tuttavia, ha continuato, ‘‘dobbiamo rispondere ai dubbi e alle perplessita’ e siamo felici di ottimizzare l’apporto degli Stati membri per contribuire alla trasparenza del processo’’. (segue)

(Sub/Ct/Adnkronos)