BRASILE: RAPPRESAGLIA PCC, LULA INVIA 4 MILA SOLDATI
BRASILE: RAPPRESAGLIA PCC, LULA INVIA 4 MILA SOLDATI

Brasilia, 15 mag. (Adnkronos) - Il presidente brasiliano Luiz Inacio Lula da Silva, rientrato in Brasile da Vienna, ha convocato il consiglio di coordinamento del governo per discutere la strategia dell’esecutivo per contrastare la violenta rappresaglia del PCC, il “primeiro comando da capital”, che da venerd sera ha messo a ferro e fuoco lo Stato di San Paolo. Lula avrebbe intenzione di utilizzare un piano di emergenza che prevede l’utilizzo dell’intero corpo di sicurezza dello Stato di San Paolo, con 7mila militari di cui 4mila del reparto speciale nazionale.

Le forze di polizia di San Paolo intanto hanno fermato 80 persone sospettate di essere coinvolte negli attacchi del PCC. Il governo federale riferisce inoltre che sono almeno 226 le guardie penitenziarie e i civili presi in ostaggio nelle carceri in rivolta e 60 gli autobus incendiati.

(Aba/Opr/Adnkronos)