BRASILE: RAPPRESAGLIA PCC RISCHIA DI ESTENDERSI A TUTTO IL PAESE/ADNKRONOS (3)
BRASILE: RAPPRESAGLIA PCC RISCHIA DI ESTENDERSI A TUTTO IL PAESE/ADNKRONOS (3)

(Adnkronos) - Fino a ieri i militanti del PCC avevano colpito soprattutto postazioni di polizia e commissariati. Da questa mattina la violenza si concentrata invece su banche e autobus. Sessantacinque mezzi di trasporto pubblico sono stati incendiati, tanto che molte aziende hanno deciso di interrompere il servizio. Circa 3 milioni di persone sono rimaste a piedi secondo i calcoli dell’amministrazione di San Paolo. Per paura di attentati moltissimi genitori non hanno inviato a scuola i propri figli. Nella citt il 30% degli alunni non si presentato in aula questa mattina. Le forze di polizia di San Paolo intanto hanno fermato 80 persone sospettate di essere coinvolte negli attacchi del PCC.

Una dura condanna della rivolta arrivata dalla conferenza episcopale brasiliana, che ha divulgato una nota di forte ripudio dei brutali atti di violenza messi in atto dal crimine organizzato. Nessun motivo giustifica queste atrocit, scrivono i vescovi. La CNBB ha espresso anche profondo dolore e solidariet alle famiglie dei morti, in questo momento di grande dolore e perdita irreparabile e ha invocato un’azione ferma dell’autorit e la punizione dei colpevoli.

La Chiesa brasiliana rimarr in preghiera per le vittime, ma anche per chi insiste nell’adottare metodi violenti, perch mutino definitivamente il loro modo di agire, ma critiche vengono rivolte anche al sistema giudiziario-carcerario del Paese: la conferenza episcopale auspica profonde riforme a livello nazionale.

(Aba/Opr/Adnkronos)