LIBIA: DA ASSALTO ALL'AMBASCIATA USA A RIPRESA DEI RAPPORTI/CRONOLOGIA
LIBIA: DA ASSALTO ALL'AMBASCIATA USA A RIPRESA DEI RAPPORTI/CRONOLOGIA

Washington, 15 mag. - (Adnkronos) - L’annuncio degli Stati Uniti sulla cancellazione della Libia dalla lista dei Paesi sponsor del terrorismo e sulla ripresa delle piene relazioni diplomatiche con Tripoli arriva 27 anni l’assalto all’ambasciata americana, chiusa l’anno successivo. Di seguito una cronologia dei rapporti tra Washington e Tripoli.

- 1979: All’insegna di slogan filoiraniani, sull’onda dell’entusiasmo provocato nei Paesi islamici dalla rivoluzione khomeinista, una folla inferocita da’ fuoco all’ambasciata americana a Tripoli

- 1980: Dopo aver dichiarato la Libia “Stato sponsor del terrorismo”, gli Stati Uniti chiudono l’ambasciata a Tripoli e rompono le relazioni diplomatiche

- 1986: A gennaio, l’allora presidente americano Ronald Reagan ordina la fine dei rapporti economici e commerciali con la Libia, congela i suoi beni negli Stati Uniti. Ad aprile, ordina un raid aereo contro Tripoli e Bengasi, in rappresaglia a un attentato contro una discoteca di Berlino ovest frequentata da militari americani, nel quale restano uccise tre persone - di cui due soldati - e ferite 230. Nel raid muoiono 15 persone, tra cui la figlia adottiva di Muammar Gheddafi. (segue)

(Pap/Ct/Adnkronos)