SERBIA: MINISTRI UE, CONCLUSIONE NEGOZIATI ANCORA POSSIBILE ENTRO FINE 2006
SERBIA: MINISTRI UE, CONCLUSIONE NEGOZIATI ANCORA POSSIBILE ENTRO FINE 2006
BELGRADO HA FUTURO IN EUROPA MA COOPERI CON TPI

Bruxelles, 15 mag. - (Adnkronos/Aki) - I ministri degli Esteri dei Venticinque sottolineano il loro forte legame alla “prospettiva europea” della Serbia-Montenegro ma se questa vuole riprendere ed eventualmente concludere come previsto entro la fine del 2006 i negoziati per un accordo di Associazione e Stabilizzazione (Asa) con l’Ue, sospesi lo scorso 3 maggio, deve fare tutto il possibile per arrestare e consegnare al tribunale internazionale dell’Aia per i crimini nella ex Jugoslavia (Tpi) l’ex capo delle milizie serbe di Bosnia, Ratko Mladic, responsabile del massacro di migliaia di musulmani nel 1995 a Srebrenica e da allora ricercato dai giudici dell’Aia. E’ quanto si legge nelle conclusioni del Consiglio dei ministri degli Esteri Ue in corso a Bruxelles.

I negoziati tra Bruxelles e Belgrado sono stati ufficialmente bloccati lo scorso 3 maggio dal commissario europeo all’Allargamento, il finlandese Olli Rehn, perch la Serbia non era stata in grado di consegnare al Tpi il super-ricercato Ratko Mladic entro la ‘deadline’ del 30 aprile. (segue)

(Pal/Ct/Adnkronos)