SOMALIA: REGGE LA TREGUA, MA RESTA ALTA TENSIONE A MOGADISCIO (2)
SOMALIA: REGGE LA TREGUA, MA RESTA ALTA TENSIONE A MOGADISCIO (2)

(Adnkronos) - Se le Corti controllano la zona nord (fuori dal quartiere di Sii Sii, epicentro dei combattimenti dei giorni scorsi) gli uomini al soldo dell’Alleanza contro il terrorismo si sono posizionati sull’asse che collega Mogadiscio col distretto di Afgoie, a sud della principale citt somala verso la regione della bassa Shabelle. Proprio in quella zona, fonti locali segnalano anche un assembramento di forze vicine alle corti islamiche, che potrebbe preludere a nuovi scontri. I blocchi stradali creati dalle milizie protagoniste di una settimana di combattimenti stanno rendendo pi difficile anche la fuga dei civili che continuano ad abbandonare la citt nel timore della ripresa dei combattimenti e che proprio attraverso queste direttrici raggiungono le zone rurali a sud e a nord di Mogadiscio in attesa che la situazione migliori.

Intanto cominciano a circolare cifre pi affidabili sul bilancio di una settimana di combattimenti strada per strada: “I morti non sono meno di 150 e i feriti si aggirano intorno ai 300, le vittime sono in prevalenza civili”, ha detto Mohamed, che ha ringraziato la Croce rossa e la Mezzaluna rossa per il sostegno garantito anche in “questi giorni difficili”.

(Ses/Col/Adnkronos)