USA: IL MESSICO DENUNCIA LA MILITARIZZAZIONE DELLA FRONTIERA
USA: IL MESSICO DENUNCIA LA MILITARIZZAZIONE DELLA FRONTIERA
FOX TELEFONA A BUSH CHE LO RASSICURA, SOLO MISURE PROVVISORIE

Washington, 15 mag. - (Adnkronos) - Non piace al Messico la decisione di George Bush di inviare la guardia nazionale a presidiare il confine fra i due paesi per bloccare il flusso di immigrati. Il Presidente Vincente Fox ha telefonato alla Casa Bianca esprimendo al suo alleato nordamericano la sua preoccupazione per quella che ha definito la ‘’militarizzazione’’ della frontiera. Bush dovrebbe parlare dei provvedimenti adottati da Washington per rafforzare la sicurezza al confine questa sera alle otto (ora locale), e di altre misure per contrastare l’immigrazione illegale in un discorso dallo studio Ovale in diretta televisiva. ‘’Il Presidente ha assicurato che considera il Messico un paese amico. Cio’ che si considera non e’ la militarizzazione del confine, ma il sostegno della capacita’ della guardia di frontiera, su base provvisoria, da parte di elementi della Guardia nazionale’’, ha detto la portavoce della Casa Bianca, Maria Tamburri.

(ses/Col/Adnkronos)