AMMINISTRATIVE: SICILIA- CUFFARO, PRIMO ATTO BORSELLINO E' DI NON GOVERNO
AMMINISTRATIVE: SICILIA- CUFFARO, PRIMO ATTO BORSELLINO E' DI NON GOVERNO
'PERCHE' DICE NO AI TERMOVALORIZZATORI MA ALTRI ALLEATI NON LA PENSANO COSI'

Palermo, 15 mag. - (Adnkronos) - “Mi dispiace che il primo atto annunciato da Rita Borsellino, se dovesse essere eletta Presidente della Regione, sarebbe un atto di non governo”. Lo ha detto il Governatore siciliano uscente Salvatore Cuffaro tornando a parlare delle dichiarazioni della sua ‘avversaria’ Rita Borsellino che ha deciso, in caso di vittoria, di dire no ai termovalorizzatori nell’isola. “E’ un atto di non governo - ha detto Cuffaro a margine di un incontro con Confcommercio a Palermo - perche’ non fare e’ non governare. Io non so e non capisco perche’ la signora Borsellino la pensi diversamente sulla materia di altri esponenti della sua coalzione. Penso ai presidenti dell’Emilia Romagna, dell’Umbria, della Toscana e del Piemonte, ad esempio, che hanno i termavlorizzatori”.

“Oggi - ha poi aggiunto Cuffaro - sono la forma piu’ moderna e utile per lo smaltimento dei rifiuti. Se ce ne fosse un’altra, sarei disposto a prenderla in considerazione. A meno che chiudere i termovalorizzatori non significhi riaprire 270 discariche abusive e un non controllato smaltimento dei rifiuti che porterebbe la Sicilia a essere una pattumiera. Se restero’ Presidente della regione non chiudero’ i termovalorizzatori perche’ non c’e’ nessun pericolo di inquinamento”.

(Ter/Gs/Adnkronos)