CIAMPI: DA BANKITALIA AL QUIRINALE/SCHEDA (2)
CIAMPI: DA BANKITALIA AL QUIRINALE/SCHEDA (2)
INTESA-LAMPO PER LA SUA ELEZIONE

(Adnkronos) - Quell’anno il primo governo Berlusconi dura pochi mesi: dopo l’esecutivo ‘tecnico’ di Lamberto Dini, l’Ulivo di Prodi vince le elezioni dell’aprile ‘96 e Ciampi entra a far parte del governo del Professore, ricoprendo gli incarichi di ministro del Tesoro, dall’aprile 1996 all’ottobre 1998, e poi nel governo D’Alema, dall’ottobre 1998 al maggio 1999.

Fino al momento, cio, in cui ascende alla prima carica dello Stato, il 13 maggio, quando il Parlamento in seduta comune lo elegge Presidente della Repubblica sulla base di un’intesa-lampo tra le forze politiche: gi alla prima votazione, l’ex governatore di Bankitalia e premier, nonch artefice dell’ingresso dell’Italia nell’euro, sale al Quirinale. Insieme alla signora Franca decide anche di abitare in quello che fu il palazzo dei Papi e dei re, spesso ‘snobbato’ come dimora da qualche predecessore. Palazzo che apre e descrive come la ‘Casa degli Italiani’.

(Bon/Gs/Adnkronos)