CIAMPI: DA BANKITALIA AL QUIRINALE/SCHEDA
CIAMPI: DA BANKITALIA AL QUIRINALE/SCHEDA
AL GOVERNO, PRIMA PRESIDENTE DEL CONSIGLIO POI SUPERMINISTRO DELL'ECONOMIA

Roma, 15 mag. - (Adnkronos) - Carlo Azeglio Ciampi nasce a Livorno il 9 dicembre di 82 anni fa. Dopo due lauree in Lettere e in Giurisprudenza conseguite a Pisa, ad appena 26 anni entra a far parte della prestigiosa famiglia di via Nazionale, assunto e chiamato a prestare servizio in diverse filiali. E gi fin dai primi passi della sua sua carriera emerge il ruolo della signora Franca, presenza costante e consigliera fidata fin da quando sugger a Carlo Azeglio di presentare domanda per partecipare al concorso per quella Banca d’Italia che stata la sua ‘prima casa’, prima di approdare al ministero del Tesoro, poi a palazzo Chigi, e infine al Quirinale.

A palazzo Koch arriva nel 1960, nelle stanze del servizio studi che dieci anni dopo sar chiamato a dirigere. Poi, la scalata al vertice: segretario generale della Banca d’Italia nel 1973, vicedirettore generale nel 1976, direttore generale nel 1978, governatore nel 1979.

La ‘carriera’ politica, quella che lo porter ad essere conosciuto dal grande pubblico e dai cittadini, inizia invece molto pi tardi, in quel difficile 1993, anno spartiacque di un’Italia alle prese con difficolt economiche, crisi interna dovuta all’allargarsi dello scandalo di Tangentopoli e offensiva della criminalit organizzata. Il 28 aprile, questa figura di servitore delle istituzioni, custode della lira, lontano dai riflettori dei media popolari ma stimatissimo a livello internazione e principale punto di riferimento in un Paese che vede scomparire i partiti politici tradizionali, si insedia a palazzo Chigi, dove resta presidente del Consiglio per un anno, fino al 16 aprile 1994, quando cede il testimone al governo del Polo della libert. (segue)

(Bon/Gs/Adnkronos)