CIAMPI: SU INFORMAZIONE UNICO MESSAGGIO A CAMERE DEL SETTENNATO/ADNKRONOS
CIAMPI: SU INFORMAZIONE UNICO MESSAGGIO A CAMERE DEL SETTENNATO/ADNKRONOS
'SENZA PLURALISMO NON C'E' DEMOCRAZIA'

Roma, 15 mag. - (Adnkronos) - Senza pluralismo dell’informazione non c’ democrazia. E’ stato uno dei concetti fondamentali ribadito pi volte nel corso dei sette anni di permanenza al Quirinale, una sorta di filo conduttore della presidenza di Carlo Azeglio Ciampi. Una convinzione talmente forte da essere messa nero su bianco nell’unico messaggio del settennato inviato alle Camere. Era il 23 luglio del 2002, e il capo dello Stato apriva e chiudeva le sue considerazioni rivolte a senatori e deputati proprio con queste parole.

“La garanzia del pluralismo e dell’imparzialit dell’informazione -scriveva Ciampi- costituisce strumento essenziale per la realizzazione di una democrazia compiuta; si tratta di una necessit avvertita dalle forze politiche, dal mondo della cultura, dalla societ civile. Il principio fondamentale del pluralismo, sancito dalla Costituzione e dalle norme dell’Unione europea, accolto in leggi dello Stato e sviluppato in importanti sentenze della Corte costituzionale”.

“Il tema -affermava ancora il presidente della Repubblica- investe l’intero sistema delle comunicazioni, dalla stampa quotidiana e periodica alla radiotelediffusione e richiede un’attenta riflessione sugli apparati di comunicazione anche alla luce delle pi recenti innovazioni tecnologiche e della conseguente diffusione del sistema digitale. Il mondo appare sempre pi un insieme di mezzi e di reti interconnesse, che abbracciano l’editoria giornalistica, la radiotelevisione, le telecomunicazioni”. (segue)

(Sam/Gs/Adnkronos)