GIUSTIZIA: MD INDICA 5 DONNE PER CONSIGLIO SUPERIORE DELLA MAGISTRATURA
GIUSTIZIA: MD INDICA 5 DONNE PER CONSIGLIO SUPERIORE DELLA MAGISTRATURA

Roma, 15 mag. - (Adnkronos) - Magistratura democratica ha deciso di indicare quattro donne su cinque candidati per il Csm e con questa scelta intende rispecchiare la realt della magistratura italiana, in cui le donne, presenti in numero sempre maggiore, hanno dato e danno ogni giorno prova di grande capacit e forte impegno professionale.

Md, si legge in una nota, “vuole una forte presenza di donne nell’organo di governo autonomo della magistratura, sia a fini di riequilibrio della rappresentanza (in quasi 50 anni al Csm le consigliere sono state in tutto solo 5), sia nell’intento di sprigionare nuove energie che, mettendosi ‘in rete’, possano agevolare l’effettiva partecipazione di tutti a scelte di autogoverno volte in concreto ad una “ragionevole” organizzazione del servizio giustizia”.

La presentazione del gruppo di Md per il Csm sar l’occasione per riflettere sul ruolo delle donne nel mondo del lavoro e nella rappresentanza istituzionale, politica e professionale, sugli strumenti di conciliazione tra lavoro e vita privata, cos come sui caratteri di un autogoverno in grado di rispondere ai bisogni di giustizia della collettivit.

Con le candidate e il candidato, Elisabetta Cesqui (pubblico ministero), Marisa Acagnino (consigliere della Corte d’appello di Catania), Ezia Maccora (giudice per le indagini preliminari del Tribunale di Bergamo), Fiorella Pilato (consigliere della Corte d’appello di Cagliari), Livio Pepino (magistrato di cassazione) discuteranno tra gli altri, Ilda Boccassini, Edmondo Bruti Liberati, Susanna Camusso, Eva Cantarella, Claudio Castelli, Elisa Ceccarelli, Maria Giuliana Civinini, Ida Finzi, Iole Garuti, Gianfranco Gilardi, Giuseppe Grechi, Alberto Guariso.

(Sin/Col/Adnkronos)