GOVERNO: FURIO COLOMBO, INACCETTABILE VETO SU BONINO ALLA DIFESA
GOVERNO: FURIO COLOMBO, INACCETTABILE VETO SU BONINO ALLA DIFESA

Roma, 15 mag. (Adnkronos) - "Nulla inaccettabile. Il lavoro creativo di una coalizione consiste proprio nel tentativo di questo individuo collettivo che la maggioranza di dare forma ad un governo. Definire inaccettabile o intollerabile quando si all'interno dello schieramento che insieme si presentato e insieme ha detto delle cose all'elettorato mi sembra, appunto, inaccettabile". Lo ha detto il neosenatore Furio Colombo, intervistato da Radio Radicale sulla ipotesi di un incarico di ministro della Difesa ad Emma Bonino contrastato dall’ala sinistra della maggioranza.

"Emma Bonino a tutto pu essere legata meno che alla guerra", ha sottolineato l’esponente dei Ds. "C' una vita che testimonia di intelligenza, buonsenso, informazione, capacit di intervento, sostegno dei diritti, sostegno ai profughi. Tutte cose che non hanno niente a che fare con la guerra e che invece molto hanno a che fare con la ‘difesa’ di un paese. Le doti richieste -ha spiegato l’ex direttore dell’Unita’- sono quelle di grande competenza internazionale, di grande capacit di riorganizzazione delle proprie risorse, prima di tutto mentali, intellettuali’’.

Colombo ha poi ricordato la campagna ‘Iraq libero’ con la ‘’illuminante idea di allontanare Saddam. Se il problema era il dittatore, rimosso il dittatore l'Iraq sarebbe diventato ben altro paese. E' stato un atteggiamento di immenso buon senso". ‘’Non si trattava di una estermporanea manifestazione di brillantezza, ma di una cosa fattibile. E io -ha detto- sono interessato ad avere al governo persone capaci di innovare, di agire su uno scenario cos complicato del mondo".

(Pol-Leb/Gs/Adnkronos)