MILANO: RUTIGLIANO (PRC), SU GRANDI OPERE DISCONTINUITA' CON ALBERTINI (2)
MILANO: RUTIGLIANO (PRC), SU GRANDI OPERE DISCONTINUITA' CON ALBERTINI (2)

(Adnkronos) - “Questo -continua Rutigliano- quanto scritto nel programma a sintesi di un’ampia discussione che teneva conto della contrariet non solo di diverse forze dell’Unione, Rifondazione tra queste, ma soprattutto dei comitati e dei cittadini che intorno a quelle aree abitano, nello specifico Fiera e Garibaldi Repubblica, e che contro quei progetti hanno promosso iniziative e ricorsi al Tar. La contrariet a quei progetti cos come sono stati approvati la sostanza del programma, l’elaborazione di progetti alternativi che tengono conto del territorio, dell’impatto ambientale e della vivibilit della zona e quindi l’intenzione di rinegoziare quanto gi approvato l’obiettivo di governo. Questa intenzione appare stravolta dalle dichiarazioni di Bruno Ferrante, cos come il concetto di procedere in un cammino che non sia di assoluta discontinuit con le giunte precedenti”.

“Rifondazione Comunista -prosegue Rutigliano- ribadisce l’obiettivo di arrivare a dare a Milano una amministrazione che segni l’assoluta discontinuit con le giunte Albertini. Rivitalizzare Milano in tutti i campi con il massimo coinvolgimento e la massima partecipazione dei cittadini di Milano nelle scelte, a partire dai problemi del territorio e del traffico (contro le nuove autostrade in citt, per la riduzione del traffico privato e il potenziamento di quello pubblico su ferro) l’obiettivo di una nuova Amministrazione. Cos sta scritto ampiamente nel programma del candidato sindaco. Con questi intendimenti Rifondazione Comunista si presenta agli elettori e svilupper un’azione determinata e continua in Consiglio comunale, certi che questo quanto abbiamo concordato nella coalizione e con Bruno Ferrante e che quindi l’articolo di oggi abbia male interpretato, su questi argomenti, il pensiero di Ferrante stesso”.

(Red-Tog/Lr/Adnkronos)