QUIRINALE: IL PRIMO GIORNO DI NAPOLITANO, L'ULTIMO DI CIAMPI/ ADNKRONOS (2)
QUIRINALE: IL PRIMO GIORNO DI NAPOLITANO, L'ULTIMO DI CIAMPI/ ADNKRONOS (2)

(Adnkronos) - Il nuovo ‘inquilino’ del Quirinale richiama con forza anche il tema del lavoro, citando per nome la precariet e la mancanza di garanzie cui oggi troppe volte sottoposto; ribadisce i diritti inviolabili dell’uomo e il principio di uguaglianza, che vanno riconosciuti anche agli immigrati.

Un capitolo particolare, sul quale la sua parola era molto attesa, riguarda i rapporti fra Stato e Chiesa cattolica, “concepiti, ciascuno nel proprio ordine, indipendenti e sovrani”. Ringrazia papa Benedetto XVI per il messaggio di auguri inviato dal Vaticano e raccoglie “il riferimento ai valori umani e cristiani che sono patrimonio del popolo italiano, ben sapendo quale sia stato il profondo rapporto storico fra la cristianit e il farsi dell’Europa”, traendo “la convinzione che debba laicamente riconoscersi la dimensione sociale e pubblica del fatto religioso e svilupparsi la collaborazione in Italia fra Stato e Chiesa cattolica”.

Tra i valori, non pu non essere sottolineato quello del ripudio della guerra, affiancato dalla “corresponsabilit internazionale per assicurare la pace e la giustizia nel mondo”. A garanzia di questo e di altri valori sta la nostra Carta fondamentale, fino al punto che “ giusto parlare di unit costituzionale come sostrato dell’unit nazionale”. (segue)

(Bon/Opr/Adnkronos)