QUIRINALE: IL PRIMO GIORNO DI NAPOLITANO, L'ULTIMO DI CIAMPI/ ADNKRONOS (3)
QUIRINALE: IL PRIMO GIORNO DI NAPOLITANO, L'ULTIMO DI CIAMPI/ ADNKRONOS (3)

(Adnkronos) - L’omaggio a Ciampi porta direttamente al riconoscimento dell’Europa come seconda Patria e all’incoraggiamento a proseguire nel cammino dell’integrazione europea, senza indietreggiare di fronte alla crisi che ha investito la Ue. Accanto all’Unione Europea, il legame storico dell’Italia con gli Stati Uniti: Europa e America come “cardine di una strategia di alleanze”, nel cui contesto va affrontata anche la sfida posta dal terrorismo internazionale e avviati i processi di pace: in Iraq come in Afghanistan, in Iran come in Medio Oriente fra Israele e la Palestina.

Non manca la dimensione economica nel discorso di Napolitano, la necessit di un rilancio produttivo e finaziario, puntando anche sulla risorsa del Mezzogiorno e non discostandolo dalla necessit di garantire e anzi implementare la giustizia e la coesione sociale. Ma nel lungo discorso di venti cartelle trovano spazio anche i temi della giustizia, dell’informazione, della scuola, della sicurezza. Con un ultimo appello all’unit, per “sollecitare tra gli italiani un nuovo senso della missione da adempiere per dare slancio e cosesione alla nostra societ e assicurare al nostro Paese il ruolo che gli spetta in Europa e nel mondo”.

Dopo il discorso in Parlamento, l’omaggio all’Altare della Patria, il saluto della citt di Roma e l’ingresso al Quirinale sulle note dell’Inno d’Italia. “Gli italiani troveranno in lei un sicuro e severo custode dei valori fondanti della nostra Repubblica”, lo saluta Carlo Azeglio Ciampi. “Non sar facile raccogliere il suo esempio, ma ci prover con tutte le mie forze”, ringrazia Giorgio Napolitano. Sul Colle, inizia una nuova Storia.

(Bon/Opr/Adnkronos)