QUIRINALE: NAPOLITANO, LA SUA ESPERIENZA DI PRIMO EX-COMUNISTA AL VIMINALE/ADNKRONOS (7)
QUIRINALE: NAPOLITANO, LA SUA ESPERIENZA DI PRIMO EX-COMUNISTA AL VIMINALE/ADNKRONOS (7)

(Adnkronos) - Tra le novita’ introdotte dalla Turco-Napolitano, lo sponsor per la ricerca di lavoro, il diritto al ricongiungimento familiare, l’obbligo scolastico per i minori, la carta di soggiorno per chi risiede regolarmente in Italia da almeno 5 anni senza aver commesso reati, e i Centri di permanenza temporanea che ancora oggi fanno discutere. Grazie alla legge Turco-Napolitano, rivendica, l’Italia riusci ad essere ammessa all’accordo di Schengen, un risultato eccezionale dalla ‘’straordinaria carica simbolica’’.

Alla caduta del governo Prodi, Napolitano scrive al nuovo premier incaricato, Massimo D’Alema, invitandolo alla ‘’massima serenita’ e liberta’ di scelta’’ per il ministro dell’Interno, specificando di non essere interessato ad altri incarichi ministeriali.

‘’La funzione di governo a cui ero stato chiamato rispecchiava il cambiamento prodottosi nella politica italiana. Si’, sentivo di aver fatto la mia parte e di non poter piu’ restare un prima linea’’, scrive Napolitano. Il testimone del Viminale passa a Rosa Russo Iervolino. Ma l’esperienza politica di Giorgio Napolitano e’ tutt’altro che conclusa.

(Pol-Leb/Gs/Adnkronos)