QUIRINALE: NAPOLITANO PRESIDENTE DI TUTTI MA CDL SI DIVIDE/RIEPILOGO (5)
QUIRINALE: NAPOLITANO PRESIDENTE DI TUTTI MA CDL SI DIVIDE/RIEPILOGO (5)
MARONI CRITICA MANCATA CITAZIONE FEDERALISMO - RONCHI, DISCORSO EQUILIBRATO

(Adnkronos) - Il coordinatore nazionale di Forza Italia, Sandro Bondi, segue la stessa linea polemica dei colleghi di partito: “Il Presidente Giorgio Napolitano ha disegnato un affresco interessante, di natura spiccatamente politica, anche se nel senso alto e nobile della parola, dei problemi dell’Italia, in gran parte condivisibile. Resta, tuttavia, complessivamente il sapore di una cultura datata e conservatrice”.

Anche la Lega non da meno. Roberto Maroni cirtica il fatto che Napolitano non abbia parlato di federalismo. Mentre An cauta. Il portavoce del partito Andrea Ronchi parla “di un discorso equilibrato: mi sembra che il presidente abbia rappresentato la fotografia del Paese dopo il voto del 9 e 10 aprile; ha fatto un ringraziamento doveroso alle nostre forze armate, un apprezzabile appello al reciproco riconoscimento e si impegnato a garantire tutti gli schieramenti”.

Ma si distingue Ignazio La Russa che spiega come “non stato possibile applaudire passaggi politici di un discorso a met tra cose scontate e un moderato intervento da presidente del Consiglio post comunista”. (segue)

(Pol/Zn/Adnkronos)