QUIRINALE: NAPOLITANO PRESIDENTE DI TUTTI MA CDL SI DIVIDE/RIEPILOGO
QUIRINALE: NAPOLITANO PRESIDENTE DI TUTTI MA CDL SI DIVIDE/RIEPILOGO
FREDDO BERLUSCONI MA AN E UDC NON LO SEGUONO - UNIONE SODDISFATTA

Roma, 15 mag. - (Adnkronos) - Giorgio Napolitano si presenta al Parlamento e gli italiani come ‘presidente di tutti’. Il nuovo capo dello Stato chiude il suo discorso a Montecitorio assicurando che non sar “in alcun momento il Presidente solo della maggioranza che mi ha eletto”. I banchi della maggioranza esplodono nell’ultimo ed ennesimo lunghissimo applauso, ma le reazioni nel centrodestra sono diverse. I partiti della Cdl si dividono. Da una parte Forza Italia e la Lega, dall’altra An e Udc. I primi freddi verso Napolitano con Silvio Berlusconi che ostentamente non applaude. I secondi invece, con Pier ferdiando Casini in testa, apprezzano le parole del nuovo presidente della Repubblica.

Grande soddisfazione ed apprezzamento, ovviamente, arriva da tutti i leader dell’Unione e dal premier in pectore Romano Prodi che gi domani sera potrebbe ricevere l’incarico da Napolitano l termine delle consultazioni. “Un presidente che spinge per riconciliare il Paese e per l’unit nazionale”, commenta Prodi a caldo e Massimo D’Alema parla di “messaggio di fiducia e di unit”.

“Non ho niente da commentare”, ha invece risposto ai giornalisti Berlusconi rientrando a palazzo Grazioli. Nessun commento anche dalla Lega, mentre Casini sottolinea che quello di Napolitano stato “un ottimo discorso” ed anche il partavoce di An, Andrea Ronchi, dice che si trattato di un intervente “equilibrato”. (segue)

(Pol/Zn/Adnkronos)