BOSNIA: SCOPPIA LA FEBBRE NAZIONALISTA DELLA PIRAMIDE DEL SOLE
BOSNIA: SCOPPIA LA FEBBRE NAZIONALISTA DELLA PIRAMIDE DEL SOLE

Visoko, 21 mag. - (Adnkronos) - La febbre nazionalista della piramide del Sole ha galvanizzato la citt bosniaca di Visoko, dove curiosi e volontari stannno affluendo attirati dall’energia visionaria di un archeologo dilettante, Semir Osmanagic. Lui appare instancabile: stringe mani, concede interviste, guida gi scavi. E soprattutto riuscito a contagiare migliaia di bosniaci con il suo sogno: quello di dimostrare che la Bosnia stata una delle fonti della civilt europea. La prova sarebbe un gruppo di tre grandi piramidi di origine magalitica, le piramidi del Sole, la Luna e il Drago, che secondo l’intraprendente Osmanagic si nasconderebbero sotto altrettante colline presso questa citt medioevale sulle rive del fiume bosna.

Emigrato negli Stati Uniti, dove gestisce un negozio di oggetti metallici a Houston, il 45enne Osmanagic anche un appassionato di piramidi precolombiane in chiave new age. L’anno scorso tornato in patria per presentare un suo libro ed rimasto folgorato dalle colline a punta piatta di Visoko, la cui forma gli ha ricordato le piramidi maya. Analisi radar, afferma, hanno poi provato l’esistenza di cunicoli interni ad angolo retto, la cui esistenza sarebbe suffragata da dati sulla dispersione del calore. A convincerlo ulteriormente stato poi il fatto che in certi momenti dell’anno l’ombra della “piramide del sole” copre la “piramide della luna”, simboleggiando a suo dire il passaggio fra il regno dell’uno e dell’altra. (segue)

(Ses/Zn/Adnkronos)