VENEZUELA: AMB. A ROMA, CHAVEZ TORNA A LUGLIO PER NUOVA FASE RAPPORTI (3)
VENEZUELA: AMB. A ROMA, CHAVEZ TORNA A LUGLIO PER NUOVA FASE RAPPORTI (3)
'SANZIONI USA? IL VERO PROBLEMA DI BUSH E' IL CALO DI POPOLARITA''

(Adnkronos) - “Ci sono poi tanti altri tipi di terrorismo, quello economico, propagandistico”, sottolinea l’ambasciatore, ripercorrendo la storia dei rapporti tra Stati Uniti e America Latina, per concludere che stata “una storia di terrore”. Perch allora la sanzione? “Semplice, io credo che il vero problema del presidente Bush sia il calo di popolarit come mai era successo nella storia americana - rincara - Quando si in un momento di crisi, bisogna aggredire gli altri, creare invasioni in Iraq per catturare consensi nell’opinione pubblica”. Ed in quest’ottica che a suo avviso si devono leggere questioni come quella del nucleare iraniano e “l’accanimento” di Washington contro un Paese che difende “un diritto legittimo”.

“Il mondo deve restare in allerta - prosegue, ricalcando osservazioni che appartengono alla retorica antiamericana di Chavez - Bush andrebbe incriminato formalmente davanti ad un tribuinale internazionale per la responsabilit nel massacro di tanta gente e per i danni ambientali, peggio di Hitler”.

‘Storia di terrore’ a parte, il Venezuela registra al suo interno un crescente aumento della criminalit comune, problemi di sicurezza di cui il sequestro dell’imprenditore italiano Filippo Sindoni, poi ucciso dai suoi rapitori, rappresenta solo la punta dell’iceberg. “Il problema quello della violenza urbana, soprattutto in una citt come Caracas, dove vivono tra i 5 e i 6 milioni di persone - riconosce Chaves Samudio - La causa eminentemente sociale e con riforme sociali si pu rispondere”. (segue)

(Abi/Col/Adnkronos)