STORICI: E' MORTO ARNALDO D'ADDARIO, GRANDE ESPERTO DI ARCHIVISTICA
STORICI: E' MORTO ARNALDO D'ADDARIO, GRANDE ESPERTO DI ARCHIVISTICA
AVEVA 83 ANNI, AIUTO' GENERAZIONI DI STUDIOSI

Firenze, 31 mag. - (Adnkronos) - Lo storico Arnaldo D’Addario, uno dei maggiori esperti di archivistica a livello italiano ed europeo, e’ morto ieri sera nella sua casa di Firenze all’eta’ di 83 anni. I funerali si terranno domani, giovedi’ 1 giugno, alle ore 10, nella chiesa di San Pietro a Careggi. Il lavoro di D’Addario rappresenta un punto fermo nella scienza archivistica, che ha contribuito a rinnovare. La sua opera e’ stata preziosa per generazioni di storici, che ha aiutato nella classificazione e nell’interpretazione dei documenti, soprattutto del Medioevo e del Rinascimento.

Nato a Salerno il 16 dicembre 1922, Arnaldo D’Addario inizio’ la carriera di professore di archivistica all’Universita’ di Lecce, di cui fu in seguito preside della Facolta’ di Lettere. Dopo alcuni anni di insegnamento all’ateneo di Perugia, diresse la Scuola speciale per archivisti e bibliotecari dell’Universita’ di Roma. Ha ricoperto numerosi incarichi, tra i quali quello di direttore della rivista ‘’Archivio Storico Italiano’’ ed e’ stato inviato dell’Unesco nei Paesi Bassi e in Marocco per la realizzazione di importanti progetti relativi agli archivi storici.

Nel 1998 amici, allievi e colleghi hanno pubblicato l’opera ‘’Studi in onore di Arnaldo D’Addario’’, cinque tomi con oltre 200 contributi stampati dall’editore Conte. D’Addario e’ autore di centinaia tra libri, saggi, monografie e articoli. Fondamentali sono considerate le sue ‘’Lezioni di archivistica’’ pubblicate nel 1973 da Adriatica editrice. Tra i suoi libri ricchi di documentazione inedita figurano ‘’Firenze e la Toscana nell’eta’ della Controriforma’’ e ‘’Alle origini dello Stato moderno in Italia. Il caso toscano’’.

(Sin-Pam/Zn/Adnkronos)