ENI: CORTE CONTI, ERRORE E' STATO RITENERE PROSSIMA BOLLA DEL GAS
ENI: CORTE CONTI, ERRORE E' STATO RITENERE PROSSIMA BOLLA DEL GAS
STROZZATURA PER IL SETTORE RAFFINAZIONE MA I CONTI MIGLIORANO

Roma, 19 lug. - (Adnkronos) - ‘’L’errore previsionale’’ dei piani strategici dell’Eni in questi anni ‘’e’ stato quello di ritenere prossima una ‘bolla del gas’ per eccesso di offerta’’. A scriverlo e’ la Corte dei Conti nella relazione sul risultato del controllo eseguito sulla gestione finanziaria dell’Eni che evidenzia inoltre la necessita’ di costruzione di rigassificatori per uscire dallo ’stretto duopolio’ in cui si trova l’Italia che importa gas soprattutto da due grandi produttori la Russia e l’Algeria per consentire l’importazione anche da altri paesi.

La Corte dei Conti evidenzia anche come si riscontri ‘’una strozzatura per il settore raffinazione Eni. Infatti -sottolineano i magistrati contabili- gli altri grandi gruppi petroliferi sono in grado di raffinare quantitativi superiori (fino al 250%) a quelli da loro stessi prodotti, l’Eni ha, invece, un sistema di raffinazione in grado di raffinare soltanto il 70% del proprio prodotto’’.

Si tratta, sottolinea la Corte dei Conti, ‘’delle note difficolta’ per la costruzione di impianti di raffinazione (analoghe a quelle per la costruzione di rigassificatori)’’. Tuttavia, sottolinea, ‘’l’Eni programma il miglioramento del sistema di raffinazione e il rafforzamento nell’attivita’ marketing, programmando un incremento della lavorazione in Europa fino a 42 mln di tonnellate l’anno’’. (segue)

(Eca/Ct/Adnkronos)