PREMI: CARLA LATINI VINCE A PAMPLONA L'INTERNAZIONALE 'EVA'
PREMI: CARLA LATINI VINCE A PAMPLONA L'INTERNAZIONALE 'EVA'
NELLA CATEGORIA 'IMPRENDITRICE DEL CIBO'

Pamplona, 18 ott. (Adnkronos) - Un riconoscimento al made in Italy. Carla Latini a Pamplona, in Spagna, ha vinto il premio internazionale EVA nella categoria “imprenditrice del cibo”, per il lavoro di ricerca e promozione della pasta di qualit. Unica europea non spagnola ad essere premiata dall’Associazione delle Donne Imprenditrici di Navarra (Asociacin de Mujeres Empresarias de Navarra) che sostiene l’iniziativa. Prima della cerimonia in cui Mikel Zebeiro, ideatore della manifestazione e giornalista enogastronomico consegner il premio, due degustazioni comparative di pasta a cui parteciper un gruppo di settanta giornalisti internazionali. ‘’Sar un’occasione – spiega Carla Latini – per provare la radicale differenza tra una pasta qualsiasi e la pasta essiccata a bassa temperatura. Seguendo la regola della degustazione, la accompagneremo solo con olio, in questo caso il Furgentini di Modica’’. La prima degustazione comparativa riguarda gli spaghetti Latini, ottenuti con un blend di variet che cambia ogni anno; la seconda incentrata sulle Penne Senatore Cappelli, prodotte con il grano Senatore Cappelli e sulle penne Taganrog prodotte con il grano Taganrog, originario del Mar Nero .

Alle due degustazione si aggiunger una terza tavolata, libera, dove trionferanno i fusilli di farro, abbinati sempre all’olio, ma con l’aggiunta di spezie, sale e parmigiano. Un milione e trecentomila confezioni di pasta Nel 2005, Pasta Latini ha raggiunto un fatturato di 1.500.000 euro, lavorando 6.000 quintali di grano duro e producendo un milione e trecentomila confezioni. Il sessanta per cento del fatturato riguarda il mercato estero: Nord America, Giappone, Cina, Australia, Europa dell’est. L’ultimo mercato, aperto questa estate, stato quello spagnolo. ‘’Il 95 per cento del grano duro che utilizziamo - precisa Carlo Latini, titolare insieme alla moglie dell’azienda marchigiana - coltivato nelle zona di Osimo, Fabriano e Recanati’’. I premi e le premiate Accanto a Carla Latini, premiata nella Categoria “Imprenditrici del cibo”, la spagnola Carmen Ruscalleda, del Ristorante Sant Pau di Barcellona nella categoria “chef dell’anno”; in quella di “giornalisti e comunicatori” l’autrice americana Sofia Prez, attualmente vicedirettrice di Saveur; la stilista spagnola Amaya Arzuaga riceve il riconoscimento nella categoria Arte.

(Red/Zn/Adnkronos)