BARI: VELOCIZZAVANO ITER PRATICHE IN EX CATASTO, 7 ARRESTI (2)
BARI: VELOCIZZAVANO ITER PRATICHE IN EX CATASTO, 7 ARRESTI (2)

(Adnkronos) - Si trattava di una concussione di tipo esplicito ma anche ambientale. ‘’Si sapeva nell’ambiente che, se vuoi fare marciare la pratica, devi ungere’’, ha detto con amarezza il procuratore capo della Repubblica del Tribunale Emilio Marzano durante la conferenza stampa. Le pratiche andavano dalla semplice iscrizione alla variazione, dall’allineamento all’aggiornamento catastale ai fini del calcolo dei tributi.

Secondo quanto spiegato dal procuratore, ‘’all’interno dell’Ufficio si era creato un gruppo di persone che, in una sinergia implicita e silenziosa, teneva comportamenti diretti a frodare la pubblica amministrazione. Ciascuno sapeva dell’altro. Eludendo anche le regole imposte dalla Direzione dell’Agenzia dell Territorio, per esempio la distribuzione predeterminata delle pratiche a diversi funzionari’’.

‘’Questi ultimi, quando erano d’accordo con amici esterni privati e preferibilmente professionisti, si impossessavano della pratica, anche se non era intestata a loro, e governavano la soluzione del caso. Si formava cosi’ una tacita solidarieta’ omertosa e interessata’’. La pratica veniva affidata regolarmente a questi funzionari ed attivata anche attraverso il compimento di atti ‘uso ufficio’.

(Pas/Pn/Adnkronos)