CHIESA: MONS. MILINGO, IL CELIBATO L'HA DISTRUTTA (2)
CHIESA: MONS. MILINGO, IL CELIBATO L'HA DISTRUTTA (2)

(Adnkronos) - ‘’La cancellazione da parte del Vaticano del problema conferma e consiglia di sviluppare il nostro progetto – ha affermato Mons. Milingo - per riportare i sacerdoti sposati al ministero attivo completo all’interno della chiesa cattolica. Married Priests Now, Sacerdoti Sposati Ora! l’unica diocesi cattolica che richiede l’ordinazione per gli uomini sposati ed il ritorno dei preti sposati al ministero completo. Un sacerdote sposato pu generare famiglie meravigliose e promuover l’uguaglianza per le donne nella chiesa e porter una nuova forma di democrazia nell’amministrazione della chiesa’’.

‘’I fedeli -ha aggiunto- si stanno rendendo conto che i servizi nelle parrocchie sono scadenti: rimangono sacerdoti anziani per parrocchie estese territorialmente che chiaramente non possono soddisfare le esigenze dei fedeli. Centinaia di chiese sono state chiuse e laici e suore e diaconi sono stati nominati come pastori delle chiese. Molti fedeli si rivolgono gi ai sacerdoti sposati per le loro esigenze di spiritualit e di sacramenti. Lo Spirito Santo sta generando una nuova chiesa per un nuovo giorno”.

Mons. Milingo ha invitato i sacerdoti sposati ‘’ad uscire dall’esilio imposto dalla chiesa e ad unirsi nella lotta per reintegrare nella chiesa i sacerdoti sposati celebrando insieme il matrimonio e il sacerdozio’’. L’ex arcivescovo di Lusaka ha poi invitato le coppie dei sacerdoti sposati al prossimo congresso che si terr allo Sheraton Hotel di Parsippany, nel New Jersey, a una quarantina di chilometri da New York dall’8 al 10 dicembre 2006. (segue)

(Rre/Gs/Adnkronos)