COMO: SVOLTA NEL GIALLO DEI CONIUGI SCOMPARSI, TROVATI I CORPI/ADNKRONOS (2)
COMO: SVOLTA NEL GIALLO DEI CONIUGI SCOMPARSI, TROVATI I CORPI/ADNKRONOS (2)
IL 15 NOVEMBRE L'AUTO DI ADALGISA MONTINI NEL GARAGE DEL MARITO

(Adnkronos) - Il 15 novembre l’auto della Montini, una Fiat 600, viene trovata nel garage dell’abitazione dell’ex marito. Sul sedile della vettura ci sono tracce di sangue, alcuni capelli della donna e un proiettile conficcato nel sedile. Lo stesso giorno gli investigatori scoprono che dalla casa di Achille Martinoni scomparsa anche una pistola. La prima ipotesi che si fa strada che l’uomo potrebbe aver ucciso con un colpo alla testa la moglie per poi togliersi la vita. Adalgisa aveva gi denunciato in passato il marito per molestie. I carabinieri setacciano intanto senza sosta la zona intorno a Garzeno ma senza esito.

Il 16 novembre i carabinieri del gruppo subacqueo di Genova iniziano a scandagliare i fondali del lago nell’eventualit di ritrovare i due corpi o magari l’auto di Martinoni, un’Alfa 146 di colore bordeaux. Gli inquirenti cominciare a considerare l’ipotesi che l’uomo possa essersi gettato nel lago con la vettura. Ma dalle acque non emerge alcun elemento. Le ricerche proseguono il giorno successivo. I sommozzatori si mettono al lavoro con l’ausilio del robot subacqueo ‘Pluto’.

Mentre restano pochi dubbi sulla morte della donna, dopo il ritrovamento della sua auto con evidenti tracce di sangue e materiale organico, resta aperto il mistero sulla fine del marito. Gli inquirenti non escludono che Achille Martinoni sia fuggito all’estero. L’uomo, ex frontaliere in Svizzera, potrebbe essersi nascosto proprio oltre confine. Continuano, intanto, le ricerche da parte delle forze dell’ordine e del soccorso alpino sulle montagne della zona di Dengo. (segue)

(Sod/Opr/Adnkronos)