COSENZA: CASSAZIONE, GRAVI INDIZI SU PADRE FEDELE PUO' TORNARE A COLPIRE (2)
COSENZA: CASSAZIONE, GRAVI INDIZI SU PADRE FEDELE PUO' TORNARE A COLPIRE (2)

(Adnkronos) - In particolare, i supremi giudici con la sentenza 39366 bacchettano il Tribunale del riesame di Cosenza che lo scorso 165 maggio, accogliendo il ricorso di padre Fedele contro gli arresti domiciliari, lo aveva rimesso in libert. Ad avviso della Suprema Corte invece “non poteva disconoscersi rilevanza ai fini indiziari alle condotte minacciose, ascritte al Bisceglie, dirette a costringere la suora alla ritrattazione delle accuse attuate anche tramite telefono e con sms”.

Per la Suprema Corte costituisce “grave indizio” della colpevolezza del frate anche il “contenuto compiacentemente morboso e sboccato su concrete esperienze sessuali delle intercettazioni telefoniche che il frate effettuava con donne”.

E ancora le “plurime dichiarazioni id ragazze, accolte nella struttura e molestate sessualmente tramite condotte ingannevoli, violente e ricattatorie, descrittive di medesime tecniche di adescamento attuate dagli indagati”. Per la suprema Corte inoltre sono rilevanti ai fini indiziali anche le “dichiarazioni delle suore che avevano vissuto nell’oasi francescana, che mettono in luce la spregiudicata condotta sessuale degli indagati proclivi a rapportarsi con le numerosi frequentatrici nella struttura in termini di sessualit”. (segue)

(Dav/Gs/Adnkronos)