CUNEO: ARRESTATO VIGILE URBANO NELL'ALBESE
CUNEO: ARRESTATO VIGILE URBANO NELL'ALBESE

Torino, 29 nov. (Adnkronos)- Furto aggravato in concorso, porto illegale d’armi e detenzione illecita di munizioni, ricettazione, omissione d’atti d’ufficio. Sono i reati a cui dovra’ rispondere un agente della Polizia Municipale di Vezza d’Alba, nel cuneese, arrestato dai carabinieri di Corneliano d’Alba. Le indagini erano partire lo scorso anno a seguito della denuncia di imprenditore che ai militari aveva raccontato che il vigile urbano, millantando conoscenze negli uffici tributari del capoluogo piemontese, con altri suoi complici, era riuscito a sottrargli 70 mila euro in contanti promettendogli in cambio di allegerire le verifiche fiscali.

Al momento del fermo, avvenuto questa mattina, i carabinieri hanno notato che il vigile urbano portava con se una pistola non d’ordinanza ed una successiva perquisizione in casa ha permesso il ritrovamento di un’ottantina di cartucce illegalmente detenute, 188 marche da bollo per carte d’identita’ probabile provento di un furto lo scorso aprile negli uffici comunali di Vezza d’Alba, un set per attivare intercettazioni ambientali ed anche una denuncia per furto presentata da un cittadino nel 2005 ma mai inoltrata alla competente autorita’ giudiziaria

(Abr/Col/Adnkronos)