LAZIO: DC, GIUNTA REGIONE NEGA DENTIERE AD ANZIANI INDIGENTI (2)
LAZIO: DC, GIUNTA REGIONE NEGA DENTIERE AD ANZIANI INDIGENTI (2)

(Adnkronos) - Quanto al motivo, ‘’ scritto – ha affermato Desideri – sulla determinazione dirigenziale con la quale vengono erogati i fondi: ‘Considerato che per il suo carattere innovativo l’intervento debba avere carattere di sperimentalit, al fine di poterne valutare l’efficacia e la replicabilit in tutto l’ambito regionale e che pertanto sia opportuno non frammentare l’attivit e il finanziamento individuando un’azienda sanitaria dell’area metropolitana e una delle province’. Tutto ci sulla base di due criteri: ‘numerosit della popolazione anziana residente” e “ampiezza del territorio coinvolto’. Da qui la scelta della Roma B, che pare abbia il pi alto numero di anziani, e della Roma F’’.

‘’Fu cos – ha detto Desideri – che l’esecutivo Marrazzo stanzi 480mila euro complessivi per pagare le dentiere di appena 1500 anziani (750 pi 750) in condizioni di disagio sociale e residenti in sole due Asl. Insomma – ha concluso Desideri – l’esecutivo Marrazzo ne ha combinata un’altra delle sue lasciando migliaia di anziani bisognosi senza protesi dentarie. Ci sembra inconcepibile per un’amministrazione che dovrebbe avere a cuore proprio le politiche sociali, almeno stando alla propaganda. Il tutto, tra l’altro, giustificato con motivazioni che negano l’evidenza, come quella del carattere sperimentale e innovativo del programma. Ma scherziamo? Si trattava di un’iniziativa ereditata dalla precedente amministrazione. Casomai vale il contrario: i cittadini del Lazio, e in questo caso gli anziani meno abbienti, hanno saggiato sulla propria pelle l’affossamento di un progetto sociale ben avviato dal centrodestra. Questa la triste realt’’.

(Rre/Col/Adnkronos)