MINORI: BULLISMO, DA GOVERNO ''DECALOGO'' PER DIFENDERSI DA SOPRUSI/ADNKRONOS
MINORI: BULLISMO, DA GOVERNO ''DECALOGO'' PER DIFENDERSI DA SOPRUSI/ADNKRONOS
CONSIGLI PER RAGAZZI, GENITORI E INSEGNANTI

Roma, 29 nov. (Adnkronos) - Il Governo scende in campo contro il fenomeno del Bullismo, fornendo, direttamente sul proprio sito, i consigli ai ragazzi su come difendersi da umiliazioni e soprusi a scuola e su come genitori e insegnanti possono intervenire. Sul sito www.governo.it, collegandosi al link ‘’Contro il bullismo che fare’’, si trovano utili informazioni su un problema, come spiega il sito nell’introduzione al ‘vademecum’, ‘’sempre piu’ diffuso nel nostro Paese, come in altre nazioni, e puo’ creare gravi disagi in chi lo subisce’’.

‘’Non si tratta solo di atteggiamenti provocatori o di derisione ma anche di vere e proprie aggressioni -spiega ancora il dossier- intenzionali e ripetute nel tempo che coinvolgono soprattutto i ragazzi tra i 7 e i 18 anni. Ci sono una serie di comportamenti che se ripetuti frequentemente possono essere identificati con il termine bullismo soprattutto se chi li subisce non riesce a difendersi’’.

Il dossier indica quindi quelli che sono i comportamenti che si configurano come ‘’bullismo’’. Tra gli altri, ricevere insulti o minacce; cosi’ come subire aggressioni fiiche come spintoni o calci e pugni, ti fanno cadere; soprannomi sgradevoli e antipatici e prese in giro; offese per la razza, il sesso o la religione; cosi’ come ricevere sms, e-mail e telefonate offensive, o ancora essere costretti a fare cose che non si vogliono fare, essere presi di mira con ‘’sorrisetti e risatine’’ quando si passa o il furto della merenda, dei libri o della paghetta. (segue)

(Ste/Gs/Adnkronos)