** NOTIZIARIO SERVIZI PUBBLICI ** (12)
** NOTIZIARIO SERVIZI PUBBLICI ** (12)

(Adnkronos/Ign) –

ENERGIA: AREZZO, CETICA IL PRIMO PAESE TOSCANO CHE ‘’VA’’ A LEGNA (2)

L’impianto - il cui costo di realizzazione e’ stato di 210mila euro - alimentato con 100 tonnellate annue di cippato riscaldera’ gli ambienti e fornira’ acqua calda alle abitazioni ed edifici pubblici, grazie ad un rete di teleriscaldamento di 575 metri di lunghezza, attraverso una caldaia (da 406 kw) installata in un’area centrale agli edifici interessati (in totale 12mila metri cubi), caratterizzata da elevati standard di sicurezza ed affidabilita’, e da un’alta resa termica. Il tutto per un costo annuo di circa 6.500 euro (6/7 euro al quintale il costo del cippato) contro una spesa alternativa di gasolio pari a 36.700 euro; 4-5 anni invece l’ammortamento stimato per il costo della caldaia.

L’Arsia (l’Agenzia della Regione Toscana per lo sviluppo e l’innovazione nel settore agricolo e forestale), con la collaborazione di Aiel (l’Associazione italiana energie agroforestali), ha supportato tecnicamente la realizzazione del progetto, dopo una attenta valutazione della sostenibilita’ tecnico-economica della locale filiera foresta-legno-energia.

L’approvvigionamento del cippato per l’alimentazione dell’impianto di teleriscaldamento e’ ampiamente assicurato dal legname proveniente dall’ordinaria gestione forestale dei boschi esistenti, la cui cura selvicolturale e’ essenziale per la loro stabilita’ e continuita’ nel tempo. (segue)

(Ign/Ct/Adnkronos)