PUGLIA: FITTO, FARO' ISTANZA A PROCURA PER CHIARIRE ACCUSE VENDOLA
PUGLIA: FITTO, FARO' ISTANZA A PROCURA PER CHIARIRE ACCUSE VENDOLA

Bari, 29 nov. - (Adnkronos) - ‘’Ai sensi dell’articolo 335 del codice di procedura penale che consente di richiedere tali dati in via ufficiale, presentero’ una istanza al procuratore della Repubblica presso il Tribunale di Bari, Emilio Marzano, per verificare se a mio carico vi sia una pendenza per il reato di voto di scambio. Questo servira’ a capire se alle accuse del presidente Vendola corrispondono gia’ oggi atti che al momento a me non risultano e che non mi sono stati in alcun modo notificati’’. Lo annuncia il coordinatore regionale di Forza Italia e attuale deputato degli Azzurri Raffaele Fitto, a proposito di quanto affermato ieri durante il Consiglio regionale della Puglia dall’attuale governatore.

‘’Le accuse di voto di scambio formulate ieri in Consiglio regionale all’intero centrodestra dal Presidente della Regione Puglia Vendola - aggiunge Fitto - sono state gravi e plateali. Il Presidente Vendola ha anche chiarito che il ‘reato’ sarebbe stato commesso nel 2004 dalla Giunta regionale da me presieduta. Non credo nella cartomanzia e non ritengo quindi utile farmi leggere i tarocchi per sapere se e quando saro’ formalmente accusato di questo reato. Anche sulla base delle precedenti esperienze e premonizioni, preferisco avvalermi degli strumenti che la legge mette a disposizione dei cittadini. Salvo a prendere atto con il tempo, come in passato, che queste accuse - conclude Fitto - sono un’anticipazione di quello che avverra’ e che in un Paese civile non dovrebbe essere a conoscenza di nessuno, tanto meno di esponenti politici’’.

(Pas/Pn/Adnkronos)