PUGLIA: PALESE (FI), NON IN DISCUSSIONE DIALOGO CON MAGGIORANZA (2)
PUGLIA: PALESE (FI), NON IN DISCUSSIONE DIALOGO CON MAGGIORANZA (2)

(Adnkronos) - ‘’Prendiamo atto con favore - aggiunge Palese - del fatto che il Presidente del Consiglio Pietro Pepe stia lavorando per ristabilire un clima di serenita’ istituzionale nei lavori del Consiglio e delle Commissioni, dopo i gravi episodi di ieri. E’ auspicabile che in questi giorni di ‘riflessione’ fino al 5 dicembre, Pepe comprenda che la veemenza della nostra reazione e’ nata da quello che ci e’ sembrato una doppia mortificazione: dopo essere stati insultati, calunniati e accusati dal Presidente Vendola di aver finanziato gli oratori con voto di scambio, accusa mai ipotizzata neanche dalla Magistratura, ci siamo sentiti non tutelati anche dal comportamento del Presidente del Consiglio che, tornando in aula a nostra insaputa, piuttosto che censurare Vendola, ha detto che secondo lui le parole del Presidente non ci avevano offesi”.

“Forza Italia e il centrodestra, quindi - prosegue Palese - sperano che il chiarimento istituzionale del 5 dicembre serva a ritrovare fiducia nella figura di garante che il Presidente del Consiglio dovrebbe sempre svolgere anche nei confronti delle opposizioni e, certamente, non possiamo prescindere dall’esigenza che il Presidente Vendola ci chieda scusa per averci ingiustamente accusati e provocati, rendendo improvvisamente incandescente un dibattito che fino a quel momento si era svolto nella piu’ assoluta tranquillita’. Ci auguriamo che entro il 5 dicembre possano esserci i margini per quel chiarimento istituzionale da tutti auspicato e, soprattutto, che ci arrivino le scuse del Presidente Vendola’’.

(Pas/Col/Adnkronos)