PUGLIA: PRESIDENTE CONSIGLIO REGIONE, CHIEDO SCUSA PER IMMAGINI TV (2)
PUGLIA: PRESIDENTE CONSIGLIO REGIONE, CHIEDO SCUSA PER IMMAGINI TV (2)

(Adnkronos) - Pepe precisa di non volersi soffermare ‘’su questo aspetto personale. La storia politica nazionale - sostiene - ricorda altri episodi nei quali la correttezza istituzionale e’ venuta meno. A chi ha a cuore il bene delle Istituzioni si chiede di andare oltre. Ricostruisco i fatti e la tempistica: per cercare di ‘stemperare’ il clima dopo quanto accaduto, ho chiuso la sessione mattutina prima dell’orario concordato, convocando subito la conferenza dei capigruppo e poi la ripresa dei lavori per le 14,45. La prima riunione - continua il presidente - e’ slittata poiche’ la minoranza, con una conferenza stampa convocata all’istante, ha assunto la decisione, comunicatami ufficialmente, di non partecipare piu’ alla seduta, chiedendomi di ‘sconvocare’ il Consiglio. Subito dopo, ho incontrato la maggioranza alla quale ho riferito la decisione assunta dalla minoranza’’.

‘’Di conseguenza - prosegue - i gruppi di maggioranza hanno ribadito la volonta’ di andare avanti. Successivamente ho ascoltato i colleghi dell’Ufficio di presidenza e ho deciso di tenere in piedi la seduta per far ‘decantare’ la situazione. A quel punto, la seduta e’ ripresa all’orario prefissato, cosi’ come avevo comunicato all’Aula prima della sospensione. Questa la ricostruzione degli avvenimenti che contraddice la presa di posizione di chi pensa di trovare giustificazione ai propri comportamenti accusandomi di scorrettezza. L’uso piu’ appropriato dei termini rappresenta un altro aspetto del decoro istituzionale che intendiamo recuperare. Questi sono i fatti. Poi - sottolinea Pepe - grazie alla mediazione messa in atto, si e’ raggiunto il risultato di portare a termine la seduta, approvando importanti provvedimenti, e di riaprire il confronto per ricucire i rapporti istituzionali. Nei prossimi giorni noi tutti dovremo sentirci impegnati per rinnovare il rapporto di reciproca collaborazione, pur nel rispetto dei ruoli, che ha caratterizzato i lavori del Consiglio dall’inizio della legislatura’’.

(Pas/Ct/Adnkronos)