ROMA: COMITATO PRIMAVALLE, TRASPARENZA IN ASSEGNAZIONE ALLOGGI POPOLARI
ROMA: COMITATO PRIMAVALLE, TRASPARENZA IN ASSEGNAZIONE ALLOGGI POPOLARI

Roma, 29 nov. (Adnkronos) - Ieri una delegazione di abitanti di via Pietro Bembo e dell’occupazione di Via Federico Borromeo si fatta ricevere dalla segreteria del delegato del sindaco di Roma per l’emergenza abitativa Nicola Galloro, ‘’per affrontare alcuni dei problemi cronici degli abitanti delle case popolari di Primavalle e delle svariate occupazioni, alcune interessate dal Contratto di Quartiere e in merito all’assegnazione di alcuni alloggi popolari in ristrutturazione proprio in via Pietro Bembo, che come al solito a causa dell’inconsistenza di abitazioni popolari rischiano di diventare l’oggetto di possibili guerre tra poveri o peggio spartizioni clientelari post elezione’’.

Il comitato di inquilini ed occupanti ha chiesto un ‘’incontro urgente congiunto tra assessorato alla Casa, assessorato alle Periferie e assessorato al Patrimonio al fine di affrontare la paradossale situazione degli abitanti di Via Pietro Bembo in assistenza alloggiativa senza contratto da ormai 23 anni, delle famiglie che occupano gli alloggi a vario titolo e/o in coabitazione; del contratto di quartiere e delle emergenze abitative collegate per discutere insieme le soluzioni’’ e una commissione congiunta tra assessorati, municipio e comitato degli inquilini ‘’che effettui una assegnazione dei nuovi alloggi secondo criteri trasparenti considerando le necessit degli abitanti di Primavalle, anche in relazione al contratto di quartiere e alle emergenze abitative, secondo principi di legalit di trasparenza e senza spartizioni’’.

‘’Gli abitanti in assistenza alloggiativa e gli occupanti interessati dal contratto di quartiere -conclude il Comitato-, non intendono passare il terzo millennio nelle condizioni attuali e non accettano decisioni sopra le loro teste, metteranno in atto il controllo dal basso sulle decisioni delle assegnazioni e per i contratti definitivi, per questo impegneranno il municipio e tutti gli assessori al fine di ottenere trasparenza e risoluzione a problemi decennali trascurati da ogni amministrazione’’.

(Rre/Col/Adnkronos)