SALUTE: IL SONDAGGIO, 25% ITALIANE UNDER 26 MAI DAL GINECOLOGO
SALUTE: IL SONDAGGIO, 25% ITALIANE UNDER 26 MAI DAL GINECOLOGO
SOLO IL 28% HA FATTO PAP-TEST, PREFERITI GLI STUDI PRIVATI

Roma, 29 nov. (Adnkronos/Adnkronos Salute) - Prima visita dal ginecologo ‘rimandata’ di anno in anno dal 25% delle giovani italiane under 26. E un ulteriore 10% di connazionali dichiara di essersi recata dallo specialista ‘solo una volta’ nella vita. Circa il 30% risulta ‘nella norma’: vede il ginecologo per i controlli di routine almeno una volta l’anno.

Sono i dati che emergono da un sondaggio Tns Infratest su 200 donne fra i 18 e i 26 anni, presentati oggi in occasione del lancio della campagna Moige (Movimento italiano genitori) e A.Gi.Co. (Associazione ginecologi consultoriali) per la sensibilizzazione delle madri e delle figlie italiano nei confronti del cancro al collo dell’utero, per il quale a breve sar disponibile un vaccino anche nel nostro Paese: Gardasil prodotto da Sanofi Pasteur MSD, joint venture tra Merck Co. e la divisione vaccini di Sanofi-Aventis. (segue)

(Sal/Ct/Adnkronos)