SALUTE: ITALIANE PREVENUTE SU PILLOLA, ESPERTI IN RETE PER USO MIGLIORE
SALUTE: ITALIANE PREVENUTE SU PILLOLA, ESPERTI IN RETE PER USO MIGLIORE
NASCE 'CIEMMEA', ALLEANZA TRA GINECOLOGO, NUTRIZIONISTA E DERMATOLOGO

Milano, 29 nov. (Adnkronos/Adnkronos Salute) - Chili di troppo, cellulite, gonfiori e un maggior rischio di tumori. Sono questi i timori, secondo gli esperti “infondati”, che frenano l’uso della pillola anticoncezionale in Italia. Per combattere falsi miti e pregiudizi, e suggerire alle donne come scegliere al meglio il proprio farmaco ideale, su misura in base ai loro bisogni, nasce il ‘Ciemmea’, primo Centro di monitoraggio sugli aspetti legati alla contraccezione orale. Ginecologo, nutrizionista e dermatologo lavoreranno in rete, uniti da un’inedita ‘alleanza’ verso un comune obiettivo: “Il ricorso alla pillola non dovr pi essere legato solo a esigenze di protezione e sicurezza, ma si allargher ad ampio spettro. Includendo nella valutazione anche aspetti fondamentali della femminilit, tra cui bellezza e forma fisica”.

La prima mossa del Ciemmea, presentato oggi a Milano, sar la realizzazione di un osservatorio sulla contraccezione a 360 gradi, rivolto cio alle donne ma anche agli specialisti delle varie discipline. Al pubblico femminile verr chiesto di cliccare sul sito www.ciemmea.net e di compilare un questionario online che indaga su conoscenza, aspirazioni, desideri, timori ed esperienze in tema di contraccezione. Un test a tutto campo, che affronter anche temi legati all’alimentazione e alla salute di pelle e capelli. Rispondendo alle domande, dunque, le utenti potranno ricevere una ‘pagella’ con consigli personalizzati. Parallelamente verranno ‘interrogati’ anche 400 ginecologi, dermatologi e nutrizionisti. E nel marzo 2007, grazie ai dati del doppio studio, il Ciemmea potr scattare la ‘fotografia’ al panorama della contraccezione orale in Italia.

Il fine ultimo indirizzare i messaggi alle pazienti, avviare nuove campagne di sensibilizzazione e costruire un efficace network di collaborazione fra i esperti multidisciplinari. (segue)

(Sal/Ct/Adnkronos)