TURISMO: LE CINQUE TERRE GEMELLATE CON LA GRANDE MURAGLIA
TURISMO: LE CINQUE TERRE GEMELLATE CON LA GRANDE MURAGLIA
DOMANI A RIOMAGGIORE LA CERIMONIA DI PRESENTAZIONE

Riomaggiore (Sp), 29 nov. (Adnkronos/Adnkronos Cultura) – Cosa unisce le Cinque Terre e la Grande Muraglia Cinese? La stessa lunghezza dei muretti a sacco del sito ligure e della costruzione cinese: 7.000 chilometri. In seguito alla firma del protocollo d’intesa tra la societ della Grande Muraglia e il Parco Nazionale delle Cinque Terre (19 luglio 2006), il gemellaggio tra questi due beni inseriti nella lista del patrimonio Unesco sar ufficialmente presentato domani alle ore 16, presso il Castello di Riomaggiore.

Alla cerimonia prenderanno parte Luo Qin, segretario generale associazione del Popolo Cinese per l’Amicizia con i Paesi Stranieri; Ermete Realacci, presidente di Symbola, fondazione per le Qualit Italiane e presidente della commissione Ambiente Territorio Lavori Pubblici della Camera dei Deputati; Dong Yaohui, vice presidente societ Grande Muraglia Cinese; Claudio Burlando, presidente della regione Liguria; Xie Jiuzhoung, direttore dipartimento Comunicazione della provincia di Badaling (Beijing) e Aldo Cosentino, direttore generale Servizio Protezione Natura.

Grazie al gemellaggio, la Grande Muraglia e le Cinque Terre lavoreranno insieme per promuovere la valorizzazione del territorio in nome del turismo sostenibile. Come segno di questa unione, la delegazione cinese porter in dono alle Cinque Terre un vaso di porcellana Jun, realizzato a mano da un celebre artista cinese in una delle pi antiche fornaci del paese e riempito di terra proveniente dai fondali dei fiumi Yangzte e Yellow, alla quale sar aggiunta quella delle Cinque Terre a rappresentare l’amicizia tra la Grande Muraglia e le Cinque Terre.

(Per/Ct/Adnkronos)