UNIVERSITA': MUSSI INAUGURERA' ANNO ACCADEMICO ATENEO BARI
UNIVERSITA': MUSSI INAUGURERA' ANNO ACCADEMICO ATENEO BARI

Bari, 29 nov. - (Adnkronos) - Sara’ il ministro della Ricerca Fabio Mussi a inaugurare l’anno accademico dell’Ateneo di Bari il prossimo 11 dicembre, nel corso di una manifestazione decisamente fuori dai canoni accademici, annunciata stamattina dal rettore Corrado Petrocelli, in carica da poche settimane. Un incontro pubblico e’ previsto nel palasport del Centro Universitario Sportivo barese, la mattina e prima della tradizionale ‘lectio magistralis’ sara’ data la parola a rappresentanti degli studenti e dei lavoratori precari che operano nell’Ateneo barese. Corrado Petrocelli, 54 anni, docente di Filologia Greca e Latina alla Facolta’ di Lettere ed allievo di Luciano Canfora, e’ stato eletto superando ben sette candidati, alcuni dei quali provenienti da Facolta’ come Giurisprudenza o Medicina, tradizionalmente forti sul piano elettorale.

‘’Siamo la piu’ importante azienda della citta’ - ha detto Petrocelli incontrando i giornalisti - con oltre 7mila addetti ed insieme agli studenti siamo una comunita’ di oltre 70 mila persone, quasi una citt’ nella citta’. Dobbiamo migliorare - ha sottolineato - nella nostra capacita’ di offrire servizi ed alta formazione ai nostri studenti ma sono contrario a pratiche di competitivita’ selvaggia fra Atenei e faccio appello alle altre realta’ universitarie della Puglia perche’ si possa proficuamente fare sistema, come mai fatto prima’’.

La manifestazione avra’ un seguito nella serata con un grande concerto musicale nell’atrio dell’Ateneo. Nel corso della serata saranno assegnati 24 assegni di studio ad altrettanti studenti neolaureati del valore variabile fra i mille e i milletrecento euro, messi a disposizione da Unicredit Banca, che sponsorizza la manifestazione. Sara’ inoltre proiettata una video-inchiesta girata fra gli studenti dal regista Alessandro Piva. Un premio sara’ inoltre assegnato agli ‘angeli del fango’ ovvero ad alcuni dei quindici studenti baresi che il 4 novembre del 1966 accorsero a Firenze colpita dall’alluvione.

(Pas/Gs/Adnkronos)