DIFESA: PARISI, MANCA DIFFUSO CONSENSO A SCELTE POLITICHE FONDAMENTALI
DIFESA: PARISI, MANCA DIFFUSO CONSENSO A SCELTE POLITICHE FONDAMENTALI
'CARENTE CONDIVISIONE IN SCHIERAMENTI POLITICI E OPINIONE PUBBLICA'

Roma, 6 giu. - (Adnkronos) - In Italia, ''una delle carenze piu' gravi ed evidenti e' certamente quella relativa ad una diffusa cultura della Difesa''. E' quanto lamenta il ministro della Difesa Arturo Parisi sottolineando la debole ''condivisione, presso tutti gli schieramenti politici e la pubblica opinione, di quei principi che sono alla base di qualunque architettura difensiva in qualunque Stato democratico. Quello che a noi manca -osserva- E' appunto un consapevole, diffuso e durevole consenso attorno alle scelte fondamentali della politica di difesa''.

Intervenendo alla cerimonia di chiusura dell'anno accademico al Casd, il Centro Alti Studi Difesa, a palazzo Salviati, il ministro Parisi afferma che ''a distanza di sessant'anni dalla fine del secondo conflitto mondiale ma anche a distanza di diciott'anni dalla caduta del muro di Berlino, e' ormai doveroso affrontare senza piu' preclusioni ideologiche il 'perche'' e il 'come' della Difesa in Italia'' in quanto ''il ritardo di una risposta comune alle domande su 'perche'', 'come' e anche 'con chi' garantire la difesa nel nostro Paese comincia ad essere eccessivo''.

Per Parisi, pero', ''le risposte a tali domande non possono venire solo dal mondo della Difesa: se cosi' fosse, il rischio sarebbe l'autoreferenzialita' e la separatezza. Lo dico -confessa il ministro- con la consapevolezza di chi chiama in causa la propria responsabilita' e i ritardi della politica. Il confronto sulle grandi questioni di interesse nazionale -esorta- va sviluppato con logiche adeguate ai temi in questione, non con la miope visione della contesa elettorale e dei giochi politici''. (segue)

(Bon/Pe/Adnkronos)