ACQUA: REGIONE SARDEGNA, QUELLA ALL'INGROSSO COSTERA' IL 25% IN MENO
ACQUA: REGIONE SARDEGNA, QUELLA ALL'INGROSSO COSTERA' IL 25% IN MENO

Cagliari, 12 giu. - (Adnkronos) - Quest’anno l'acqua grezza all'ingrosso per gli usi civili e per l'agricoltura coster circa il 25 per cento in meno rispetto al 2006. Nell'ultima riunione del Comitato istituzionale dell'Autorit di Bacino della Sardegna, presieduto dal presidente della Regione Sardegna, Renato Soru, sono stati stabiliti i criteri per la definizione delle tariffe per l'acqua all'ingrosso erogata dall'Ente regionale gestore del sistema idrico multisettoriale regionale (Enas) ai diversi settori di utenza. Su proposta dell'assessore dei Lavori pubblici Carlo Mannoni, d'intesa con l'assessore dell'Agricoltura Francesco Foddis per gli usi agricoli, stata approvata la nuova articolazione tariffaria.

La tariffa idrica per l'acqua grezza per gli usi civili, fornita ad Abbanoa, passa dagli 8,24 centesimi di euro a metro cubo del 2006 ai 6,18 centesimi di euro a metro cubo di media nel 2007. Per l'agricoltura il costo dell'acqua grezza a bocca di Consorzio decisamente pi contenuto (meno di un quarto di quelle per gli usi civili) e vale 1,5 centesimi di euro a metro cubo nel 2007, contro i 2 centesimi di euro a metro cubo dell'anno scorso. A parit di contribuzioni per l'abbattimento dei costi di esercizio di Enas, pari a 4 milioni di euro assegnati sia dalla legge finanziaria regionale del 2006 e sia da quella del 2007, l'impegno profuso dall'ente per la razionalizzazione del sistema idrico, assieme alle positive ricadute degli investimenti effettuati per una maggiore efficienza degli schemi idrici negli anni scorsi, hanno dato l'opportunit al Comitato istituzionale di decidere di trasferire integralmente sull'utenza servita i benefici derivanti dal contributo regionale.

(Rag/Ct/Adnkronos)