BANCHE: DAL 1 GIUGNO TUTTE LE CONTROVERSIE AL CONCILIATORE BANCARIO
BANCHE: DAL 1 GIUGNO TUTTE LE CONTROVERSIE AL CONCILIATORE BANCARIO
FA CAPO ALL'ASSOCIAZIONE ANCHE GESTIONE ACCORDO OMBUDSMAN

Roma, 12 giu. (Adnkronos) - Dal 1 giugno sono riuniti in un’unica struttura tutti gli strumenti attualmente presenti nell’ordinamento per risolvere le possibili questioni tra cliente e banca. Al Conciliatore bancario, l’Associazione nata di recente su iniziativa dei primi dieci gruppi bancari, viene a far capo anche la gestione dell’accordo Ombudsman. I consumatori, si legge in una nota, hanno dunque a disposizione un punto centralizzato di contatto per affrontare tutti i possibili aspetti del rapporto con la banca.

Con questo passaggio, le banche puntano ad esprimere a livello di settore un’associazione di categoria specializzata a gestire sistemi di soluzione stragiudiziale delle controversie con i clienti. L’Ombudsman-Giur bancario continuer ad essere il giudice gratuito a cui rivolgersi per ogni questione economica esaminata ma che non abbia ricevuto dall’Ufficio reclami della banca una soluzione condivisa dal cliente. L’Ombudsman non cambier la sua azione. La novit che la gestione del suo funzionamento passa al Conciliatore Bancario.

Il presidente del Conciliatore, Corrado Conti, commenta: "abbiamo lavorato per concentrare in un’unica struttura tutti gli strumenti per risolvere le questioni tra banca e cliente. Vogliamo essere un centro di attenzione e di promozione della giustizia alternativa, che d risposte concrete e rapide. Il passaggio determinante che tutti siano messi in condizione di conoscere e quindi di attivare le vie pi semplici per risolvere una questione. Siamo pronti ad impegnarci su questa strada".

(Sec-Fin/Pe/Adnkronos)