FISCO: AGENZIA ENTRATE SCOPRE A MILANO FATTURE FALSE PER 15 MLN
FISCO: AGENZIA ENTRATE SCOPRE A MILANO FATTURE FALSE PER 15 MLN

Milano, 12 giu. (Adnkronos) - Sono stati recuperati quasi 2 milioni e mezzo di euro grazie alle operazioni di verifica, condotte dall’ufficio di Milano 2, nei confronti di una societ operante nel settore del commercio all’ingrosso di metalli ferrosi.

Il controllo effettuato dall’ufficio delle Entrate per l’anno fiscale 2004, ed esteso successivamente agli anni 2003 e 2005, ha consentito di rilevare che la societ avesse contabilizzato fatture per operazioni attive fittizie per 7 mln di euro e per operazioni passive fittizie per 8 mln.

Il meccanismo messo in atto per frodare il fisco, attraverso la maturazione di rilevanti crediti Iva da utilizzare in compensazione, prevedeva la creazione di fatture d’acquisto fittizie assoggettate ad Iva, compensate con fatture di vendita o note di credito, anch’esse fittizie, non assoggettate ad Iva.

In riferimento alla sola Iva sono stati rilevati crediti non spettanti per 1.100.000 euro, mentre per le imposte dirette l’evasione ammonta a circa 1.360.000. La verifica stata portata a termine anche grazie alla collaborazione degli uffici delle Entrate di Torino 1 e di Brescia 2, che hanno effettuato i riscontri relativi alle operazioni messe in atto dalla societ nei confronti dei presunti clienti e fornitori, che sono comunque risultati estranei all’operazione fraudolenta.

(Red-Gba/Col/Adnkronos)