IMPRESE: PROGRAMMA REGIONALE PER PROMUOVERE MADE IN MARCHE (2)
IMPRESE: PROGRAMMA REGIONALE PER PROMUOVERE MADE IN MARCHE (2)
AGOSTINI, LA SFIDA DELL'INTERNAZIONALIZZAZIONE RICHIEDE UN APPROCCIO SEMPRE PIU' SOFISTICATI

- (Adnkronos) - ''La sfida dell'internazionalizzazione -dichiara il vice presidente della Regione Marche, Luciano Agostini- richiede sempre piu' sofisticazione nell'approccio dei mercati. E' una sfida che si gioca principalmente sulla qualita' e sulle competenze che le aziende devono in molti casi costruire, dal dominio delle tecnologie informatiche, all'abilita' nel creare alleanze, alla capacita' di comunicazione in contesti culturali e linguistici diversi. Il nostro compito, come istituzione, e' quello di sviluppare, insieme con gli altri Enti territoriali competenti, sempre piu' una cultura dell'internazionalizzazione, far crescere le aziende presenti sul territorio per le nuove sfide che la globalizzazione impone''.

Con questo scopo, sono state limitate le presenze fieristiche in Italia e all'estero mentre e' stata data maggiore enfasi alle missioni sia di incoming che di outcoming di operatori settoriali. E' stata inoltre fatta una scelta strategica dei Paesi di destinazione delle attivita' di promozione e una scelta oculata e differenziata dei diversi strumenti di internazionalizzazione. Riguardo ai Paesi verso cui orientare le attivita' promozionali, la Regione, sulla base di un programma di interventi pluriennali, lavorera' sulla Russia, Cina, Giappone, India, Canada, Sud America, Sudafrica oltre all'area europea.

Sono stati inseriti anche nuovi mercati che, secondo le analisi dell'Ice, mostrano un certo interesse per i prodotti italiani come i Paesi Baltici, Scandinavi e le ex Repubbliche sovietiche. (segue)

(Ama/Col/Adnkronos)