OGM: DONAZZAN (VENETO), DA UE GRAVISSIMO PASSO INDIETRO PER LA SICUREZZA ALIMENTARE
OGM: DONAZZAN (VENETO), DA UE GRAVISSIMO PASSO INDIETRO PER LA SICUREZZA ALIMENTARE
'E IL GOVERNO PRODI NON RIESCE AD IMPEDIRNE L'INTRODUZIONE NEL BIOLOGICO'

Venezia, 12 giu. (Adnkronos) - Elena Donazzan, assessore regionale alla Sicurezza alimentare del Veneto, stigmatizza la decisione del Consiglio europeo di introdurre la soglia di tolleranza dello 0,9 % per la contaminazione ogm (organismi geneticamente modificati) nel biologico. “E’ un gravissimo passo indietro dell’Unione europea – afferma – in tema di ogm. Negli ultimi anni, grazie ad una politica chiara di contrapposizione all’introduzione di ogm in agricoltura, tenuta dal Governo Berlusconi grazie al ministro Alemanno, l’Italia stata la portabandiera di una battaglia epocale per la difesa delle produzioni tradizionali, contro le modificazioni genetiche”.

“Il Governo Prodi, invece – prosegue l’assessore – alla prima occasione sbraca miseramente e addirittura non riesce ad impedire l’introduzione di ogm nel biologico. Un vero paradosso!”. L’assessore Donazzan prosegue quindi sottolineando come “oltrech paradossale, il provvedimento del Consiglio Europeo antistorico, dal momento in cui Assobiotech, l’associazione di Confindustria per lo sviluppo delle biotecnologie, compie una svolta importante in tema di ogm, impegnandosi a non modificare le piante inserendo geni codificati”.

“La stessa Federchimica, quindi – ha concluso l’Assessore – da sempre a sostegno dell’utilizzo e della sperimentazione di ogm, ha deciso su questo delicatissimo tema con un atteggiamento di precauzione. Questo Governo, cos drammaticamente contraddittorio, ha seriamente ipotecato con la sua incapacit il valore dell’agricoltura italiana, il rapporto con i consumatori e ha violato lo spirito etico con il quale, in questi anni, si alimentato il dibattito nazionale”.

(Red-Dac/Col/Adnkronos)